Eccoci qui a fare le considerazioni di quello che è stato un grande evento di condivisione e formazione.

Tutti coloro che hanno avuto la possibilità di parteciparvi per la prima volta, sono rimasti favorevolmente colpiti dal clima amichevole e di grande semplicità con il quale i partecipanti hanno avuto l’occasione di confrontarsi anche con personaggi di grande spicco internazionale.

I partecipanti sono arrivati con grande entusiasmo da tutto il mondo: Brasile, Cina, Taiwan, Turchia, Grecia, Regno Unito, Olanda, Spagna, Francia, Belgio, Germania, Giappone, Serbia e ovviamente Italia.

Molte sono state le presentazioni delle aziende partecipanti, fra cui Yonex, Head, Luxilon (con un intervento di Nico Van Malderen), Head, Dunlop, Snawuaert.

Anche diverse aziende italiane hanno presentato i loro prodotti e servizi: String Kong, Pro-T-One, String Lab.

Presentato anche il nuovo progetto tutto italiano della piattaforma digitale StringingPedia, portale che raccoglie i dati di moltissime corde includendo anche i test strumentali.

Ampio spazio anche per le presentazioni tecniche:

  • il budello naturale – Richard Parnell
  • l’aerodinamica della palla e le traiettorie – Lucien Nogues di Babolat (famosissimo quanto simpatico tecnico internazionale)
  • la filosofia ERSA tenuta dal nostro Presidente Mark Maslowski
  • grip moulding – Ricardo Dipold
  • racquet painting – Unstrung Custom by Nikki Roenn
  • Sergetti Stringing Method – Peter Masters

Mark Goodman, uno dei migliori incordatori al mondo nel campo del badminton ha tenuto invece una presentazione specifica per gli incordatori di questa disciplina.

Le giornate sono sempre terminate con delle sessioni di lezioni private tenute dai Master Pro Tour Stringer (Mark Maslowski e Richard Parnell) e dai Pro Tour Stringer (Paul Skipp e Marco Rossani).

Il penultimo giorno ha visto impegnati molti partecipanti nei vari workshop disponibili, tanto è vero che sono state organizzate due sessioni per tematica al fine di soddisfare tutte le richieste.

Il martedì, ultimo giorno, è stato dedicato alle sessioni di esame.

In definitiva ci sentiamo di dire che visto l’apprezzamento da parte di tutti gli ospiti e degli associati, l’evento sia stato un successo e abbia riscosso successo anche grazie ad un’organizzazione non improvvisata ma coordinata dalla ACE Management capitanata da Marco Crugnola.

Un ringraziamento speciale anche a Martina dello SM3 che ha fatto da collegamento fra ERSA Intenational/ACE Management e lo Sporting Club Milano 3, garantendo un’efficienza impeccabile.

  • Facebook
  • Gmail
  • LinkedIn
  • Twitter
Share This